La bellezza dei muscoli


I muscoli sono visivamente piacevoli, ma hanno anche una profonda bellezza interiore che dovresti conoscere.


Il muscolo scheletrico è versatile e svolge un ruolo fondamentale nel movimento, nella postura, nella respirazione, nella circolazione e nella regolazione della temperatura. Meno nota è la capacità del muscolo di supportare il metabolismo energetico e proteico. Queste caratteristiche hanno un'enorme influenza sulla nostra salute.


Di cosa è fatto il muscolo



(1). Le proteine ​​sono catene legate di componenti più piccoli, chiamati amminoacidi, legati insieme in varie sequenze. Quando mangiamo proteine ​​alimentari, queste catene vengono scomposte in amminoacidi e utilizzate per varie funzioni come la formazione di enzimi e ormoni, l'aiuto nei processi cellulari e la costruzione dei tessuti.


Sintesi delle proteine ​​muscolari e scomposizione delle proteine ​​muscolari

I nostri corpi sono in uno stato costante di ricambio proteico in cui gli amminoacidi vengono utilizzati per costruire proteine ​​e le proteine ​​vengono scomposte per rilasciare aminoacidi. In relazione al muscolo, chiamiamo questi processi rispettivamente sintesi proteica muscolare (MPS) e disgregazione proteica muscolare (MPB).


Più MPB si verifica quando le richieste energetiche sono elevate o le forniture sono basse, come durante la malnutrizione (1). Uno stato di MPB prolungato è associato a cattive condizioni di salute.


Età, malattia e perdita muscolare

Il muscolo è fondamentale per il recupero dalla malattia. Aiuta a riequilibrare le esigenze metaboliche e funge da riserva di proteine ​​per l'energia. Di conseguenza, il muscolo diminuisce di dimensioni durante la malattia. Questo processo è particolarmente diffuso negli individui più anziani che non affrontano la perdita muscolare con l'alimentazione e l'esercizio.


Sfortunatamente, il ruolo del muscolo nel corso della vita è sottovalutato, così come la sua importanza nella prevenzione dell'obesità e del diabete. Esistono prove abbondanti che indicano il ruolo del metabolismo muscolare alterato in queste malattie croniche (2-4).


Ciò può essere spiegato dal modo in cui il nostro corpo gestisce il glucosio. Il muscolo è il tessuto insulino-sensibile più abbondante e aiuta a mantenere livelli di glucosio sani (5,6). La perdita di massa muscolare associata a disuso, malattia e invecchiamento può essere fondamentale per la disfunzione metabolica. Ciò può portare a una serie di squilibri metabolici, tra cui una ridotta segnalazione dell'insulina, espansione del tessuto adiposo e aumento dei livelli di infiammazione e specie reattive dell'ossigeno (7).


Fondamentalmente, la perdita muscolare non fa bene alla salute generale, inducendo gli scienziati a richiedere un aumento dell'assunzione di proteine ​​e l'esercizio di routine per ottimizzare il metabolismo muscolare (2).


Più muscoli, più spesa energetica

Anche differenze relativamente piccole nella massa muscolare possono avere un effetto significativo sul bilancio energetico. Ad esempio, ogni differenza di 10 chilogrammi di massa magra si traduce in una differenza nel dispendio energetico di circa 100 calorie bruciate al giorno.


Considerando come l'obesità si sviluppa spesso per periodi di tempo più lunghi, un dispendio energetico extra di 100 calorie al giorno si traduce in una perdita di quasi 5 chilogrammi (11 libbre) di massa grassa all'anno (2).


Per questo motivo, il mantenimento della massa muscolare può contribuire alla prevenzione dell'obesità. Non solo i muscoli ti faranno apparire meglio, ma ti faranno anche sentire meglio.

I nostri prodotti per migliorare le prestazioni non sono destinati a una élite. La giusta combinazione e il giusto tempismo di questi prodotti possono fare una differenza significativa nei tuoi risultati dentro e fuori la palestra.

Riferimenti

Isagenix health

Argilés JM, Campos N, Lopez-Pedrosa JM, et al. Il muscolo scheletrico regola il metabolismo tramite la diafonia interorganica: ruoli nella salute e nella malattia. J Am Med Dir Assoc. 1 settembre 2016; 17 (9): 789-96.

Wolfe RR. Il ruolo sottovalutato del muscolo nella salute e nella malattia. Sono J Clin Nutr. 2006 settembre; 84 (3): 475-82.

Müller MJ, Lagerpusch M, Enderle J, et al. Oltre l'indice di massa corporea: monitoraggio della composizione corporea nella patogenesi dell'obesità e della sindrome metabolica. Obes Rev.2012 dicembre; 13 Suppl 2: 6-13.

Park BS, Yoon JS. La massa muscolare scheletrica relativa è associata allo sviluppo della sindrome metabolica. Diabetes Metab J. 2013 dicembre; 37 (6): 458-64.

Baron AD, Brechtel G, Wallace P, et al. Velocità e siti tissutali di assorbimento del glucosio non mediato da insulina e insulina nell'uomo. Sono J Physiol. 1988 dicembre; 255 (6 Pt 1): E769-74.

DeFronzo RA, Jacot E, Jequier E, et al. L'effetto dell'insulina sullo smaltimento del glucosio per via endovenosa. Risultati della calorimetria indiretta e del cateterismo venoso epatico e femorale. Diabete. 1981 dicembre; 30 (12): 1000-7.

Stump CS, Henriksen EJ, Wei Y, et al. La sindrome metabolica: ruolo del metabolismo del muscolo scheletrico. Ann Med. 2006; 38 (6): 389-402.

Per maggiore informazione clicca qui

Per acquisto prodotti clicca qui


Post in evidenza
Post recenti