POSTO FISSO O NETWORK MARKETING ?

Quali sono i vantaggi del Network Marketing rispetto ad un posto fisso? Approfondiamo il tema in questo articolo.

Diventare proprietario del tuo tempo

Vorrei cominciare con una domanda: Sei proprietario del tuo tempo? Se la tua risposta è sì, complimenti hai fatto un ottimo lavoro, ma se la risposta è no!?…

Vediamo le situazioni che si creano quando sei una persona che lavora 8 ore al giorno e ha un posto fisso, nel quale pagano ogni mese puntualmente -(in alcuni casi, in altri possono passare anche 3 mesi).

Un dipendente che per qualsiasi buona ragione arriva in ritardo o magari ha bisogno di assentarsi un’ora per esigenze personali, non lo può fare, deve chiedere un’autorizzazione o dover chiamare prima di arrivare in ritardo, quindi il tempo non è proprio del lavoratore, ma del datore di lavoro. 

E se sei stanco, stressato, potresti prenderti un paio di giorni? Assolutamente no, a meno che il tuo datore di lavoro ritenga opportuno darti i giorni che ti corrispondono.

 

Cosa succede quando fai uno sbaglio sul lavoro? Se  va bene viene rimproverato in privato. Se gli va male viene rimproverato in pubblico!. Questa si chiama umiliazione. E l’ umiliazione è una delle esperienze più devastanti che possano capitare ad un essere umano. Prova a rivivere una situazione in cui hai provato il senso di umiliazione…e poi rifletti su come ti senti.

 

L'umiliazione e l'ansia di essere licenziati

Cosa succede quando fai uno sbaglio sul lavoro? In alcune occasioni ti va bene e vieni solo rimproverato in privato e anche gentilmente, ma in altre vieni rimproverato in pubblico, davanti a tutti i tuoi colleghi, e questo si chiama umiliazione. Prova a rivivere una situazione in cui hai provato il senso di umiliazione e poi rifletti su cosa si prova. 

Subentrano l’ansia di essere licenziati e altri fattori. Proprio ieri precisamente ho parlato con un mio amico e mi ha raccontato la sua storia del suo lavoro attuale, dicendomi che aveva trovato un lavoro e in poco tempo li avevano dato un posto come capo settore ed era contentissimo, fin ché ha cominciato a lavorare in questo nuovo posto e si è reso conto che aveva più responsabilità, lavorava più ore al giorno (10), lo pagavano di più ma non gli straordinari. Si sentiva -letteralmente- schiavo, sfruttato e stanco fisicamente ed emotivamente e poi ha continuato  dicendo: “Non posso lasciare il lavoro, perché ho 54 anni e non è facile trovare lavoro a questa età, e penso a cosa farò quando sarò più vecchio”

Più vecchio… Queste parole risuonano tuttora nella mia mente, quindi le persone non hanno alternative? Devono subire sempre? Questa è una ingiustizia.

In sintesi...

Al giorno d’oggi, il mondo del lavoro (come tutto il resto d’altra parte) sta cambiando moltissimo e una delle frasi più frequenti è: il cambiamento è l’unica costante!

Oggi il classico “ posto fisso “ offre pochissime garanzie, anche per chi attualmente lo ha. Chi non se ne rende conto probabilmente sta vivendo in un altro pianeta.

Quindi seppur con tutto rispetto per chi ha fatto ( o pensa di fare ) questa scelta, la parola “dipendente” ha un significato ben preciso: Dipendere da qualcuno. Da qualcuno che, in cambio di un compenso fisso ( 700/1500 euro se ti va bene ), crea nei suoi confronti un rapporto, -appunto- di dipendenza.

Un tempo per definire il lavorare come dipendente si usava dire: “ lavorare sotto un padrone “ che espressione orribile!!!! oggi si usa il termine “ datore di lavoro “ che è senz’altro meglio, ma il risultato non cambia!!

Inoltre, con un lavoro da dipendente non potrai mai diventare ricco, ma costruirai la ricchezza di altri!!!.

Il Network Marketing

Molti definiscono il network Marketing come la vendita di un determinato prodotto direttamente ai consumatori, i quali vengono poi incoraggiati  a procacciare altri venditori per ricevere delle provigioni monetarie, non solo dalle vendite personali, ma anche per quelle fatte da altri venditori reclutati. Sembra una definizione matematica e fredda, e penso che è per questo motivo tante persone rispondono: “no grazie”, “non credo in queste cose”, “è una piramide”, “si, già mi avevano offerto qualcosa di simile ma non è per me”, “non sono bravo(a) a vendere” e cos’ via.

Il Network Marketing è molto di più di una vendita o della descrizione sopra, per questo ti invito a leggere l’intervista a Jim Rohn nel articolo precedente   “Il Network Marketing è la speranza del futuro”    e a rispondere alla domanda dal titolo, “Posto fisso o Network Marketing?”

Se vuoi provare la esperienza del Network Marketing, per curiosità,  o vuoi avere maggiori informazioni contattaci.